mercoledì 20 marzo 2013

Auguri Andrea ! ... e la Fava greca


La settimana scorsa ho festeggiato il mio sessantaseiesimo compleanno ed i miei lettori mi scuseranno se ho deciso di fare un post autocelebrativo!

Conosco persone che il giorno del loro compleanno si sentono tristi, se non addirittura arrabbiate, perché hanno un anno in più. Io, al contrario, sono molto felice perché vuol dire che ancora ci sto!
Penso infatti ai molti miei amici o conoscenti, anche più giovani ... ooops, anche 'meno anziani' di me che non ci sono più e questo mi fa riflettere sul senso della vita e sulla fortuna che ho di stare ancora qui in discreta salute.

Molti mi hanno chiesto come ho festeggiato. Ho semplicemente invitato a pranzo alcuni parenti ed abbiamo passato il pomeriggio chiacchierando, o magari litigando (bonariamente), di politica, religione, famiglia, ecc. ecc.

Dunque ho fatto un pranzo per ‘sole’ sei persone (che per me sono tantissime, visto che preparo in genere per 2-3 o al massimo 4 invitati). Il pranzo naturalmente doveva essere vegetariano, così ho pensato al seguente menu.

Per cominciare, ho preparato un aperitivo da consumare in piedi con Prosecco Valdobbiadene superiore e tartufini al formaggio, come descritto nel mio precedente post. La base di questi tartufini è quella che ho ripreso dai 'bon bon' della cucina di esme (scusami Esme se prima non ti ho citata: non è nelle mie abitudini non farlo), mentre come rivestimento ho usato il pistacchio tritato, che è uno di quelli che ho usato tempo fa per fare i miei coreografici tartufini tricolori.




L'antipasto l'ha portato mia sorella che ci ha voluto fare assaggiare un piatto greco che chiamano 'fava'. Ma non è a base di fave, bensì di piselli locali, piuttosto piccoli e di colore giallo. L'aspetto è quello di un purè.
Si prepara facendo lessare questi piselli in poca acqua addizionata di sale, un poco di olio ed un pezzo di cipolla. Si aggiunge acqua man mano che viene assorbita e si lasciano cuocere fin quando sono quasi sfatti. Si passano quindi per ottenere un composto molto liscio, si condisce con un filo d'olio di oliva, un po' di succo di limone, qualche oliva nera snocciolata ed un po' di cipolla tritata finemente.

Questo piatto si serve tiepido o freddo; il sapore ricorda un po' quello dei ceci (per la verità non sapeva di piselli e neanche di fave) ma è molto gradevole.

Come piatto del giorno ho fatto una  Caponatina siciliana (il mio piatto forte), a base di melanzane e peperoni, particolarmente apprezzata da mio cognato che è siciliano (ma anche dagli altri).


La preparazione è identica a quella indicata nel mio precedente post, cui ho aumentato le dosi dei vari ingredienti ed aggiunto una melanzana ed un peperone in più.

E dopo la caponata ho inserito nel menu un'insalatina leggera e rinfrescante, ma gradevolissima, a base di radicchio rosso, frutta e ricotta salata che ho ripreso da una ricetta di Consuelo (I biscotti della zia).

Infine, per Dessert, ho rifatto la Red Velvet cake alla ricotta e cioccolato, secondo la ricetta 'gluten free' che ho preparato in occasione della sfida dell' MT Challenge di febbraio.


Tanti auguri Andrea e, per domani, Buona Primavera a tutti!

41 commenti:

  1. Tanti auguri in ritardo :-))))
    Mi fa un immenso piacere che tu abbia provato una mia ricetta..grazieeeeee!!!
    E' un vero onore aver partecipato al tuo compleanno anche se in modo indiretto!!!
    A presto
    :-* dalla zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Consu, la tua insalatina, dopo un piatto impegnativo come la caponatina, è stata gradevolissima. E il giorno dopo l'ho rifatta con il radicchio avanzato!

      Elimina
  2. tantissimi auguri e un saluto ai tuoi ospiti.
    bella festa.
    complimenti
    volomarco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo, i miei ospiti li conosci bene ed abbiamo passato un bel pomeriggio. A presto

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. un saporito e affettuoso saluto a tutti.
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Volomarco, riferirò. A presto

      Elimina
  5. Augurissimi caro Andreaaa! E Grazie dei questo spirito gioioso e allegro che condividi con noi! Che la vita ti riservi tutte le cose più belle e... che portate stupende! I miei complimenti!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Ely; come puoi leggere nell'aforisma che ho riportato in alto a destra del mio blog, se mantieni uno spirito gioioso e allegro degli anni che passano non te ne accorgi nemmeno!

      Elimina
  6. Ma che spasso sei.....Auguriiiiii!!!
    bel pranzetto, sai? e ottima filosofia.
    Chissà come si sono deliziati i tuoi ospiti :))

    un abbraccio e ancora buon compleanno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto Michela! Sì, il pranzo ed il resto della giornata sono passati molto bene. A presto

      Elimina
  7. Tanti auguri da me a da tutti i mici anche se in ritardo! Certo che i tuoi invitati li hai propri viziati :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miaoooo, prrr prrr (sto ronfando)

      Elimina
  8. Ciao Andrea, tantissimi auguri, complimenti per la cena e per la bellissima torta!!!
    A presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely! La torta, buonissima, l'ho fatta per la seconda volta, ma non so se ce ne sarà una terza. Buona notte

      Elimina
  9. Tanti auguri di buon compleanno e buona vita!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice, molto gentile come sempre!

      Elimina
  10. Ciao Andrea scusami il ritardo...quando hai compiuto gli anni? io li ho compiuti il quindici :-) siamo entrambi dei pesciolini? buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maristella, e allora tanti auguri anche a te! Anni a parte, io ho un giorno di più! Baci

      Elimina
  11. In ritardo tanti auguri!
    Complimenti per il menù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per gli auguri non è mai tardi; grazie di tutto!

      Elimina
  12. Andrea,auguroni delle cose piu' belle! E spero che tra queste cisiano anche tanti golosi manicaretti!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Edith, solo che gli anni se ne vanno da soli senza fare nessuna fatica, invece i manicaretti li devi fare e magari faticarci anche un po'! Ma stai tranquilla, di sicuro arriveranno.

      Elimina
  13. Anche se in ritardo auguroni!! Complimenti per il menù è fantastico!!

    RispondiElimina
  14. adoro la tua cucina, ti seguo con molto piacere ^___^
    passa a trovarmi se ti va

    http://muchoney.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che passo da te, e benvenuta nel mio blog!

      Elimina
  15. Ciao Andreaaaa,è bello festeggiare il compleanno con le persone che ami,anch'io ogni anno non ci rinuncio!Tanti auguri in ritardo da una tua nuova follower!
    Ottima la caponatina siciliana e che dire della Red Velvet Cake?L'adoro!
    Se hai voglia unisciti al mio blog
    criminiincucina.blogspot.it
    Ciaooo, Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, grazie delle belle parole e per essere passata da me. Corro subito a ricambiare la visita. A presto

      Elimina
  16. Andrea..non potevo non farti un regalo di compleanno..passa da me a prenderlo :-)
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, ancora un regalo, sei veramente carina! Ti abbraccio forte forte ^_^

      Elimina
  17. Caro Andrea , sono passata a sbirciare dalle tue parti !!! Il tuo blog mi sembra davvero simpatico !!! Mi piace tanto lo spirito con cui hai descritto il tuo compleanno , molto divertente . Auguroni !!! Mi sono unita ai tuoi !! A presto !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia, grazie della visita e delle belle parole; mi fa piacere averti tra i miei sostenitori :-)

      Elimina
  18. Tanti auguri anche se in ritardo!!!! Hai ragione Andrea, dalle mie parti si dice "gente allegra il ciel l'aiuta"!!!! Ti abbraccio forte e ti faccio ancora tanti e tanti auguri!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Monica, è proprio così: il cielo ci aiuta, per fortuna, ma tu ci devi mettere anche un po' del tuo per farti aiutare! Bacioni

      Elimina
  19. Allora Andrea, visto che mi sono persa perfino il tuo compleanno ... ti faccio una marea di auguri (dovrebbero essere buoni anche in ritardo!!!!)e mantieniti con questo spirito ragazzino che vai forte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina! Ma lo sai che le tue parole mi mettono sempre tanta allegria ...e mi fanno sentire ancora più giovane di quello che sono, ah ah ah!

      Elimina
  20. Caro Andrea il tuo spirito positivo ti regalerà sicuramente tanti altri anni felici...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie caro, spero che il tuo auspicio si avveri!

      Elimina
  21. Ciao Andrea.
    Un saluto anche a tutti i partecipanti al Blog.
    Il cognato siciliano sono io... e confermo quanto detto da Andrea.
    Sin dalla prima sperimentazione della Caponatina (rigorosamente con la maiuscola) Andrea è riuscito a "spadellare" questo piatto con un livello assolutamente straordinario. Piatto non semplice per la difficoltà estrema di dover amalgamare varie componenti cucinate separatamente e soprattutto di dover sapientemente dosare l'agro ed il dolce. Non solo, ma per un "non siciliano" è difficile non farsi prendere dalla voglia di renderlo più leggero, diciamo di addomesticarlo... cosa che può far piacere allo stomaco ma, ci sono pietanze che non si devono cucinare per lo stomaco bensì per il palato, per la mente, per il godimento e, oserei dire... per la lussuria. Ed in Sicilia tutto ciò si impara da bambini, insieme alle ninna nanne delle madri e delle nonne che magari si concludono con un ultimo assaggio della farcitura di ricotta di un cannolo, succhiata dalle loro dita, prima di addormentarsi.

    Grazie Andrea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma questa è una poesia e no un commento! Grazie Gianluca della tua interessantissima testimonianza

      Elimina