giovedì 1 novembre 2012

Parmigiana di zucchine

Oggi ho voluto provare la ricetta trovata su “voglie di sapori”. Naturalmente, come al mio solito, l’ho leggermente modificata perché non ci ho messo il prosciutto cotto per fare un piatto completamente vegetariano.

Devo però confessare che qualcosa non è andato per il verso giusto. Infatti, dopo oltre 20 minuti di forno a 180°, le zucchine erano ancora quasi crude e sul fondo c’erano almeno due dita di liquido rosato. Dove ho sbagliato?

Il procedimento usato per la preparazione è stato il seguente.
Ho lavato ed asciugato le zucchine (romanesche) ed i pomodorini ciliegini.
I pomodorini li ho divisi in 4 spicchi, li ho messi in una insalatiera e li ho conditi con sale, olio evo ed un pizzico di origano.
Con un coltellino affilato ho ridotto le zucchine a metà e le ho poi affettate (manualmente) ottenendo fettine abbastanza corte e sottili (naturalmente lo spessore non era identico perché alcune erano molto sottili ed altre un po' più grossette).


Ho quindi messo a cuocere le zucchine su una bistecchiera bella calda, girandole spesso e tenendocele fino a quando cominciavano a prendere colore. Le ho quindi condite con un pizzico di sale ed un filo di olio e le ho poi trasferite su una pirofila che ho unto leggermente passandoci sopra un dito bagnato nell'olio (non ho il pennello).
Sopra ogni strato di zucchine ho messo i pomodorini conditi, qualche cucchiaio di mozzarella tagliata a dadini piccoli ed infine ho spolverato tutto con abbondante parmigiano grattugiato.

Ho quindi messo in forno a 180° per circa 25 minuti, ottenendo questo risultato

Il sapore della parmigiana era buonissimo, ma come dicevo prima, le zucchine erano ancora abbastanza durette (poco male, io spesso le mangio anche crude in insalata); quello che più mi ha dato fastidio era invece la gran quantità di liquido (peraltro molto saporito) rimasto sul fondo della pirofila.
Forse dovevo abbrustolire un po' di più le zucchine sulla bistecchiera (o tagliarle ancora più fine), poi la permanenza in forno deve essere prolungata ed infine, e forse è questo il punto fondamentale, i pomodorini vanno sgrondati bene senza aggiungere, come ho fatto io, il sughetto (buonissimo) che era rimasto sul fondo dell'insalatiera. 
Ma i blog servono anche per scambiarci le nostre esperienze, non sempre positive, e mettere in guardia i lettori da possibili insuccessi (ma questo non lo considero un insuccesso perché, nonostante tutto, la parmigiana ce la siamo pappata tutta, ed era anche buona!).


5 commenti:

  1. Ciao Andrea, in realtà hai saltato un passaggio (mea culpa), che io stessa avevo saltato nella mia ricetta dandolo per scontato (vado subito a correggere), le zucchine dopo averle tagliate e vanno salate, lasciate riposare per far perdere l'acqua di vegetazione, quindi strizzate e asciugate con carta da cucina e , solo dopo grigliate. Le zucchine infatti,devono essere già cotte prima ancora di mettere tutto in forno. Bastano 15 minuti a 180°; giusto il tempo di far sciglere in pò la mozzarella . Chiedo umilmente scusa e spero di essere stata abbastanza chiara nella spiegazione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che le zucchine andassero salate e poi asciugate dopo averle tagliate era proprio l'ultimo dei miei pensieri... Io pensavo piuttosto che la mozzarella andava scolata di più oppure che bisognava aggiungere i pomodori senza l'acqua di vegetazione, ecc.ecc. Comunque grazie, ci riproverò (e pensare che una volta le zucchine non mi piacevano...)

      Elimina
  2. Che bella ricetta , davvero gustosa :)

    RispondiElimina
  3. Buona e insolita, complimenti!

    RispondiElimina