domenica 22 novembre 2015

Cipolle di Cannara in agrodolce

Questo piatto nasce dal desiderio di finire le 5 cipolle piatte di Cannara, avanzate dalla preparazione descritta la settimana scorsa.



Cannara è un piccolo comune umbro, situato tra Spello ed Assisi, ed è conosciuto per la produzione di numerosi tipi di cipolle, diverse per forma e colore, ma molto apprezzate per la dolcezza, morbidezza e digeribilità.

Non essendo un amante delle cipolle, ho pensato di attenuare il loro caratteristico sapore facendo una preparazione agrodolce.


  • Pulire e lavare le cipolle mettendole in un tegame con burro e olio ben caldi.
  • Quando le cipolle si sono appena ammorbidite, aggiungere 2 cucchiai colmi di zucchero, facendolo sciogliere nei grassi girando in continuazione.
  • Poco prima che lo zucchero cominci a caramellare, versare due cucchiai di aceto balsamico, continuando a mescolare e regolando la fiamma per evitare che le cipolle possano bruciarsi.
  • Aggiungere quindi un grosso bicchiere di liquido composto per 2/3 di acqua ed 1/3 di aceto bianco di vino, facendo in modo che le cipolle rimangano coperte di liquido per almeno la metà.

  • Abbassare il fuoco, coprire il tegame e far cuocere per circa 3/4 d'ora, girando ogni tanto. Se si asciuga troppo, aggiungere altro liquido poco per volta.
  • Quando le cipolle sono quasi cotte, togliere il coperchio, alzare il fuoco e fare addensare il sughetto rimasto sul fondo.
  • Se le cipolle sono morbide e la glassa è diventata abbastanza densa, il piatto è pronto.
  • Trasferire tutto in una ciotola adatta e servire quando sono ancora calde, insieme alla salsa agrodolce.






24 commenti:

  1. Le cipolline in agrodolce sono uno dei contorni che faccio spesso quando invito ospiti. Io le adoro e gli ospiti apprezzano.
    Cannara mi è però del tutto ignoto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, però evita di farle se vengo io!

      Elimina
  2. Io le cipolle caramellate le uso per i panini, ma tagliate ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non le uso in nessun modo perché mi piacciono veramente poco :(

      Elimina
  3. Noi le facciamo spessissimo in agrodolce.. ma usiamo le borretane.. Buone davvero! baci e buona settimana :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti questa cipolla piccola e schiacciata viene anche chiamata borrettana. Io però preferisco evitarle ^_^

      Elimina
  4. molto interessante questa preparazione, la proverò!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono le cipolle, in questo modo diventano irresistibili!

      Elimina
  5. Neanch'io sono amante delle cipolle ma le tue le assaggerei molto volentieri :-)
    Complimenti Andrea e felice settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però ti dico la verità: ne ho assaggiata mezza e devo ammettere che non era niente male!

      Elimina
  6. Buonasera Andrea, io adoro le cipolle. Non conosco questa qualità ma devono essere squisite.
    A presto!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono molto buone, specialmente preparate in questo modo! A presto

      Elimina
  7. Ciao devono essere favolose! Adoro le cipolle sicuramente d provare! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maristella! Se ti piacciono le cipolle dovresti provarle, ti piaceranno di sicuro!

      Elimina
  8. anche io le amo poco in generale, ma questa di cannara cotte in agrodolce meritano l'assaggio!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In agrodolce perdono il sapore della cipolla e ne acquistano uno nuovo gradevolissimo! Ciao

      Elimina
  9. Sono arrivata qui per caso, e anche per curiosità, dopo averti letto nel blog di DTDC.
    Ehm, io... potrei definirmi il "classico disastro ai fornelli", ma questo blog ha un titolo e un sapore davvero invitanti e allora un pò di ricettine verrò sicuramente a scopiazzarle. ( Non so se avrò mai il coraggio di dirti come mi sono riuscite, però). :-)
    Ciao. Buon fine settimana.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cristina, se in cucina sei una frana poco male, l'importante è amare il cibo, anche se preparato dagli altri. D'altronde io mi sono avvicinato al mondo della cucina soltanto da pochissimi anni, dopo essere andato in pensione. Se riuscirai a riprodurre qualcuna delle mie ricette ne sarò felicissimo. Però mi piacerebbe che tu me lo facessi sapere, anche se il risultato dovesse essere poco soddisfacente.
      Un caro abbraccio, con la speranza di risentirti presto

      Elimina
  10. ...mio marito ne andrà pazzo!!!!
    Un abbraccio e buone feste...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se a tuo marito piacciono le cipolle, questo piatto è fantastico! Un abbraccione e buone feste anche a te

      Elimina
  11. Ma io scopro questa ricetta solo ora??? o.O Devo farle assolutamente! Vado pazza per la cipolla in ogni sua forma e condimento <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensa che questo piatto è piaciuto anche a me che non sono per niente amante delle cipolle! ^__*

      Elimina
  12. Toscana, Umbria... Sempre belle e con ottimi prodotti e ricette. Buongiorno Andrea, tutto bene? Come vanno i tuoi lavori in quel di Cortona? Ci sono stata una volata a settembre. Bella.
    Un caro saluto, Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo bene, anche se qualche cosa potrebbe andare meglio. A Cortona ci dovrò tornare presto perché il mio vicino di casa, che ha le chiavi, non è riuscito ad aprire la porta. Vedremo... Un caro abbraccio

      Elimina