sabato 14 dicembre 2013

Tartine di polenta con Salsa tapenade

Proprio ieri ho postato la ricetta di un antipasto sfizioso: canapé con salsa tapenade su burro aromatizzato alla maître d'hotel (qui).
Essendomi avanzata una discreta quantità di salsa (che, come abbiamo visto ieri, è una sorta di paté a base di olive) ho pensato di riutilizzarla diversamente.
Allo scopo ho preparato delle TARTINE DI POLENTA.

Per fare prima (e faticare di meno) ho usato farina di mais precotta al vapore e l'ho preparata seguendo scrupolosamente le istruzioni riportate sulla confezione.
Una volta cotta, l'ho versata su una spianatoia rivestita con carta da forno.
La lascio freddare per alcuni minuti e poi la assottiglio dapprima con le mani e poi con il mattarello, ponendo in superficie un altro foglio di carta da forno per poterla schiacciare uniformemente senza che si appiccichi sul legno. Lo spessore dell'impasto deve essere di circa un dito o anche meno.



Una volta che l'impasto di polenta si è raffreddato a sufficienza lo ritaglio in modo da ottenere dei parallelepipedi a base quadrata o rettangolare.
Dispongo le tartine su un largo piatto rivestito anch'esso con carta da forno e le insaporisco ponendoci sopra un cucchiaino di salsa.



Per la preparazione della salsa tapenade vedere il post di ieri (qui).





30 commenti:

  1. ottima la polenta come base per le tartine! Un' ideina per gli antipasti delle feste :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se poi usi la polenta precotta fai anche presto a prepararle! Ciao

      Elimina
  2. Mi piace tantissimo la polenta come base per le tartine!! Lo faccio a volte con la polenta che mi avanza!
    E con la tua tapenade sicuramente sono una favola!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu parli di polenta che avanza, io invece la polenta non la faccio mai, ma non perché non mi piace, è solo che non ho l'abitudine! Comunque usata come base per le tartine è favolosa! A presto

      Elimina
  3. che bella idea abbinare la salsa tapenade con la polenta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una prova, tanto per finire la tapenade in modo insolito. Direi che la prova è riuscita molto bene. Ciao

      Elimina
  4. Amo chi in cucina riesce a inventarsi e reinventarsi specie con ciò che avanza!! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo vuol dire che mi ami? ah ah ah. Ma sì, a parte gli scherzi, questa preparazione nasce dalla voglia di riutilizzare gli avanzi e non buttarli. La salsa tapenade era avanzata dal giorno prima e non era poca. La polenta viene da una confezione che giaceva da tempo immemore nella credenza (ed era scaduta da un mese, ma io l'ho usata lo stesso). Buona domenica

      Elimina
  5. Fino ad ora ho usato poco la polenta come base per tartine, solitamente l'abbino al lardo e prugne, ma questa la voglio provare oggi stesso :-)

    RispondiElimina
  6. Ciao Franci, se la provi fammi sapere le tue impressioni. Complimenti per il tuo blog, mi piace molto! A presto

    RispondiElimina
  7. dai, ma che bella idea. la potrei provare per le feste!!!
    grazie

    buona domenica e buon appetito
    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/look-day-corten-2/
    grazie

    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tartine con la polenta non le avevo mai fatte: sono insolite ma gustose! Ciao

      Elimina
  8. Proprio una bella idea fare le tartine con la polenta. Che poi immagino che con questa saporitissima tapenade il sapore un po' neutro della polenta ci stia benissimo.
    Ciao Andrea :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così: la polenta ha un gusto molto neutro e fa più che altro da supporto, il sapore dipende tutto dalla tapenade. Un abbraccio

      Elimina
  9. La tua cucina è un attentato alla linea.Ieri ho preparato la salsa e le tartine di polenta,sul "Fogolar" e con vista sulle piste innevate.un grande successo tra gli amici/e e una grande abbuffata.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se fai sci e ciaspolade la linea non ne soffre di sicuro! Ciao e buone vacanze

      Elimina
  10. favolose queste tartine!!!! perfette! Adoro la polenta riutilizzata cosi'!!!!! bravo! ciao e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento che ti piacciano. Anche a te, una buona settimana!

      Elimina
  11. ti ringrazio per la visita anche perchè mi hai dato l'occasione per ricambiare ben volentieri. Le tartine di polenta sono stuzzicanti e devo dire tanto invitanti. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è stato un piacere venirti a trovare! Ciao

      Elimina
  12. idea graziosa per le nostre tavole Natalizie ,usare la polenta come base e' un'ottima idea ...bacioni Andrea e auguriiii...ma poi ripasso per farteli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho fatta così per caso, tanto per non usare i soliti crostini. Un bacione

      Elimina
  13. ciao andrea, bravissimo! un'ottima idea adesso per le feste :)) grazie e buona serata!

    RispondiElimina
  14. Carissimo Andrea,

    un passaggio veloce sulle pagine del tuo blog, una delle bellissime scoperte che il 2013 che sta per concludersi mi ha riservato. Questa mattina sono stato in libreria ed ho seguito un tuo consiglio di un paio di settimane fa, l'acquisto del libro "l'ora del patè". Ci tenevo a ringraziarti per l'ottimo consiglio, il libro e bellissimo, e con l'occasione augurare a te ed a tutte le persone che ti sono care un Buon Natale ed un Felice e sereno anno nuovo.

    Un salutone ed a presto :)
    Flavio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho comprate 3 copie: una la tengo per me e le altre le regalo. Lo trovo molto carino e le illustrazioni sono simpaticissime. Tanti auguri, caro Flavio!

      Elimina
  15. Ciao Andrea,
    ma che bella la tua idea, mi piace da morire. Io odio buttare il cibo e sono sempre del parere che ciò che avanza può essere utilizzato diversamente per creare cose sfiziose e buonissime e questo post ne è la prova ;)
    Buona domenica e naturalmente buone feste spero siano speciali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non sopporto proprio di buttare del cibo buono. Mi fa tanto piacere che la mia idea ti sia piaciuta. Carissimi auguri

      Elimina
  16. uno stuzzichino molto originale, bravo ! Buon Natale Andrea !

    RispondiElimina