sabato 27 settembre 2014

Ciambellone di riso

Questo mese il protagonista dell' MTC è il riso, declinato secondo 3 tecniche di cottura: la cottura per assorbimento (nota anche con il termine improprio di cottura al vapore), la cottura al latte e la cottura pilaf, tutte splendidamente descritte sul blog acquavivascorre.
Per la scelta del tipo di cottura non ho avuto dubbi. Dal momento che mi piacciono tantissimo i dolci di riso, mi sono subito indirizzato verso la cottura al latte.

Purtroppo questo mese ho corso il serio rischio di mancare al consueto appuntamento per una serie di impegni (sto facendo dei lavori nella vecchia casa di mia moglie in Toscana), che mi hanno tenuto spesso lontano da casa.
Poi la voglia di partecipare ha prevalso ed ho così deciso di esserci anche questo mese, magari con una ricetta semplice semplice fatta all'ultimo momento.

Per fare questo dolce mi sono basato su una vecchia ricetta con cui mia nonna faceva il budino di riso.
Gli ingredienti usati sono alquanto ridotti, e conseguentemente il dolce ottenuto non è molto grande, per assecondare almeno in parte le prescrizioni del mio medico, che mi ha ordinato di evitare i dolci.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 80 g di riso (Roma)
  • 500 ml di latte
  • 70 g di zucchero
  • 70 g di uva sultanina
  • 4 uova
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 noce di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 bicchierino di rhum
  • un po' di burro e farina per foderare lo stampo
  • 2-3 cucchiai di zucchero a velo per la copertura

Preparazione

Per prima cosa faccio rinvenire l'uva sultanina tenendola in acqua tiepida per una ventina di minuti.
Quindi, seguendo le istruzioni di Acquaviva, procedo allo sbianchimento del riso: lo scotto per 1 minuto in acqua bollente, lo scolo e poi lo sciacquo in acqua fredda.


Nel frattempo metto a scaldare il latte in un tegame piuttosto largo insieme a un baccello di vaniglia che ho previamente aperto a metà con un coltellino ben affilato.
Quando il latte è caldo, ma prima che inizi a bollire, aggiungo il riso sbianchito e un pizzico di sale. Faccio quindi sobbollire dolcemente girando continuamente con una paletta di legno.


A metà cottura, dopo circa un quarto d'ora, tolgo il baccello di vaniglia e aggiungo lo zucchero, una noce di burro ed infine l'uva sultanina ben strizzata.
Continuo a cuocere a fiamma dolce per circa mezz'ora girando continuamente. Quando il composto si è addensato bene ed il riso risulta cotto a puntino, tolgo dal fuoco e lascio intiepidire.
Mentre il riso si raffredda monto a neve le chiare di due uova. Quindi incorporo al riso i due tuorli ed altre due uova intere; amalgamo bene, quindi aggiungo un goccio di rhum ed infine le chiare montate a neve che incorporo nella massa con molta delicatezza.



A questo punto verso tutto in uno stampo leggermente unto di burro e spolverizzato con farina.
Avendo ottenuto una una quantità di impasto piuttosto limitata, ho usato uno stampo per ciambelle, che era il più piccolo che avevo.

Metto il dolce nel forno già caldo (180°) e lo lascio cuocere per quasi mezz'ora, fin quando la superficie risulti leggermente imbrunita. Quando è il momento, lo tolgo dal forno e lo lascio raffreddare per alcuni minuti.



Tolgo quindi il ciambellone dallo stampo e lo decoro con un sottile strato di zucchero a velo.



E con questa semplice ricetta partecipo anche questo mese all'MTChallenge.












42 commenti:

  1. Ciao Andrea! il riso cotto nel latte mi piace tantissimo ma devo dire che il riso in generale lo adoro tanto. Al vapore però non l'ho mai cotto però mi sa che impiegherà tanto così a cuocere. Il tuo ciambellone è molto appetitoso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, sono contentissimo di risentirti! Un bacione

      Elimina
  2. non ho mai provato il ciambellone di riso, però gnam, sembra buonissimo! Hai idee davvero splendide! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto molto, come mi piacciono tutti i dolci di riso! Un abbraccio

      Elimina
  3. Che dolce particolare, bravo Andrea, è davvero invitante!!
    Buona Domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, sei molto carina! Un abbraccio

      Elimina
  4. il tuo ciambellone sembra morbido e profumatissimo. E dal suo giallo intenso immagino avrai usato delle uova super!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì erano uova biologiche e il tuorlo era ben colorito! Uno dei motivi che mi fanno prediligere i dolci di riso è proprio la loro morbidezza, e questo ciambellone era davvero morbido e profumatissimo! Grazie di essere passata qui, un abbraccio

      Elimina
  5. Hai fatto benissimo a partecipare..questa ricetta è tutta da copiare ^_^
    Buona domenica Andrea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplice ma funzionale: il dolce è venuto davvero bene! Un caro saluto Consu!

      Elimina
  6. devo farlo! Voglio farlo!!! Ci penso sempre e poi mi dimentico! Quanto deve essere buono!! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coraggio, non ci vuole tantissimo tempo ed è buonissimo! Baci

      Elimina
  7. Non homai mangiato un dolce di riso!!! ma è una delle cose che voglio provare al più presto! Bella ricetta Andrè .-) Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo, non ci posso credere, non hai mangiato un dolce di riso? Non sai quello che ti sei persa! Però stai attenta, se cominci può dare assuefazione e non potrai farne a meno! Un caro abbraccio

      Elimina
  8. Sarebbe una merenda perfetta, in questo autunno per ora (e speriamo a lungo) tiepido^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo! Io direi che è perfetto anche d'inverno... e perché no? Anche a primavera e d'estate! ^__^

      Elimina
  9. Complimenti, non ho mai pensato di fare un dolce di riso. Grazie per la ricettina. Buona domenica, ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dolci di riso sono buonissimi. Provali!

      Elimina
  10. Buonissimo! Piacciono tanto anche a me i dolci con il riso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Toscana i budini di riso sono piuttosto comuni anche nei bar; quando mi capita ne approfitto sempre perché ai dolci di riso non riesco a rinunciarci. Un abbraccio

      Elimina
  11. semplice ricetta?????' antica ricetta da grand gourmet!!!! bravisismo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia nonna faceva un dolce simile a questo ed era buonissimo. Una variante che dovrei provare è con il semolino al posto del riso; anche questo mi ricordo che lo mangiavamo con grandissima soddisfazione!

      Elimina
    2. che bel ricordo la torta di nonna! quando me la fai assaggiare? Tua sorella

      Elimina
    3. Finalmente ho capito chi è l'anonimo che ogni tanto mi scrive...! OK, la prossima volta che mi vieni a trovare ti faccio trovare la torta di nonna!

      Elimina
  12. Ma che bello questo dolce, semplice ma goloso. Mi hai fatto venire l'acquolina! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, è un dolce semplice ma molto goloso!

      Elimina
  13. Risposte
    1. Ciao Marina! Se mi rubi la ricetta ne sarò felicissimo!

      Elimina
  14. Questi sono i dolci che piacciono a me: sanno di casa e di cose buone, perfetti nella loro semplicità! questo lo provo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto proprio bene: i dolci di casa, nello loro semplicità, sono sempre i più buoni!

      Elimina
  15. Che bella ricetta Andrea! Rispolverare poi le ricette delle nonne é davvero xun'emozione che sa di gioia e genuinità!
    Un abbraccio Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel poco tempo che avevo, ho pensato di fare un piatto molto semplice ma altrettanto gustoso. E le ricette della nonna ti danno la sicurezza del successo!

      Elimina
  16. Questa tua ricetta e' molto simile alla ricetta dell'Artusi del budino di riso che ho fatto tante volte!! Anche se fuori tempo massimo volevo passare ad ammirare la tua proposta per l' MTC
    A presto:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ilaria, ti ringrazio tanto per il tuo interesse. Hai proprio ragione; infatti il dolce che faceva mia nonna lo chiamavamo 'budino di riso'. Un caro abbraccio

      Elimina
  17. Però!! Che bello il tuo ciambellone di riso!!!
    Mi piace davvero tanto, bravissimo Andrea!!!
    Un caro abbraccio e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una ricetta semplice ma che lascia sempre tutto soddisfatti! Ciao Carmen, a presto

      Elimina
  18. Ma che meraviglia Andrea!! Non ho mai fatto un dolce col riso, ma tu mi hai davvero incuriosita con questa bellissima ciambella!! Buon weekend e a presto, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mary, i dolci di riso sono buonissimi, forse sono i miei preferiti! Provali e poi non riuscirai più a farne a meno! Un caro abbraccio

      Elimina
  19. Molto bello ,poi sono buonissimi di riso i preferiti di mio marito...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo capisco tuo marito, anche a me i dolci di riso piacciono tanto! Ciao carissima

      Elimina
  20. Che meraviglia, io non ho mai fatto un dolce con il riso, e il tuo mi ispira tantissimo! Grazieeee
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo e fammi sapere. Per me i dolci di riso sono irresistibili! Un abbraccio

      Elimina