martedì 4 agosto 2015

Filetti di spigola alla piastra

Forse qualcuno avrà pensato che ho abbandonato il blog, visto che ci entro sempre con minore frequenza. Non è così, ma il caldo africano che da troppo tempo ha invaso Roma e buona parte dell'Italia, unito all'indisponibilità del computer per un buon periodo, mi hanno costretto a tenermi lontano dalla cucina e dalla blogosfera.
Ci rientro oggi con un piatto semplice ma appetitoso.

Come dicevo prima, il caldo mi ha tolto completamente la voglia di cucinare, ma non il desiderio di mangiare. E oggi avevo desiderio di mangiare pesce.
Vado dal pescivendolo e cerco qualcosa da fare alla piastra; in tal modo in pochi minuti, senza soffrire troppo, si può preparare un buon piatto.
Purtroppo non aveva tranci di tonno o pesce spada da fare come desideravo, però mi suggerisce di provare con delle spigole che lui stesso mi avrebbe sfilettato.
Detto, fatto: torno a casa con 6 filetti ottenuti da 3 spigole fresche: la dose giusta per 3 persone.


La preparazione è molto semplice e veloce.
Prendo un tegame antiaderente (io ho usato quelli rivestiti di roccia), ci verso un goccio d'olio e lo riassorbo strofinando la superficie con un foglio di carta assorbente (non ci deve essere olio libero sul fondo).
Lo scaldo bene e ci adagio i filetti (3 per volta) mettendo la pelle a contatto del fondo. Dopo 2 o 3 minuti li rigiro e continuo la cottura dall'altra parte per pochissimi altri minuti.


Abbasso il fuoco perché questo tipo di tegame mantiene molto bene il calore. Rigiro i filetti ancora un paio di volte, salandoli leggermente, finché risultino ben cotti. Allo stesso modo cuocio gli altri filetti.

Per condirli preparo un'emulsione, mescolando un cucchiaio di succo di limone e 4 cucchiai d'olio extravergine, cui aggiungo una manciata di prezzemolo tritato, un pizzico di sale ed un poco di pepe macinato al momento.



Ed ecco i filetti di spigola pronti per essere mangiati.


Il piatto è stato molto apprezzato, sia per il sapore molto delicato, sia perché è già spinato e la pelle si stacca dalla polpa in un attimo tirandola semplicemente con due dita.
Ma più di tutti è stato apprezzato da me che ho faticato veramente poco per preparare un piatto davvero buono.






19 commenti:

  1. Hai ragione anch'io nessuna voglia di cucinare e solo stare sui fornelli mi viene.... però qualcosa si deve e quindi alla grande una spadellata veloce o una griglia ma all'aperto.
    Buone le spigole e bravo. Buona giornata mi sa che arriva il l'emule di caronte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Edvige, per fortuna che per la cucina di tutti i giorni ci pensa mia moglie, io non ce la farei! Ma voi donne avete molta più resistenza di noi maschietti a sopportare le avversità! Un caro saluto, in attesa dell'arrivo di Caronte.

      Elimina
  2. Come ti capisco.. a Roma non se vive!!!!! né di giorno.. né di notte.. Speriamo torni presto un pò di frescura.. Io anche non sto cucinando un gran che.. per lo più son preparazioni fredde.. oppure primi o secondi di pesce! Ottima la spigola così cucinata! :-D buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti fa caldo anche di notte e senza aria condizionata non si resiste! D'estate le preparazioni fredde si mangiano sempre volentieri e non si fatica troppo a prepararle! Un abbraccio

      Elimina
  3. Ciao Andrea, diciamo che questo caldo non è molto piacevole :)
    Mi piace molto questo diletto di spigola, bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, nonostante il caldo sono riuscito a preparare un pesce delizioso stando ai fornelli solo pochi minuti! Bacioni

      Elimina
  4. Un piatto semplice e delizioso, mi piace molto la spigola, bravo Andrea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La spigola è un pesce molto buono. In genere la faccio al forno, ma questa volta ho voluto provare una preparazione diversa. Direi che l'esperimento è pienamente riuscito! Ciao

      Elimina
  5. Adoro il pesce cucinato in semplicità ed il tuo fa venire una voragine nello stomaco :-P Buona estate Andrea e a presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Consuelo,è una preparazione veloce e molto semplice, ma il risultato è di gran gusto! Un abbraccione

      Elimina
  6. Ciao Andrea,piatto meraviglioso,per un amante del pesce come me.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao fulvio, è un piatto davvero semplice ma appetitoso. Io l'ho mangiato tanto volentieri! Buona estate

      Elimina
  7. Ti ho scoperto grazie a Fulvio. Ho guardato tutte le ricette, mi è venuta l'acquolina e ora so dove attingere quando non saprò cosa cucinare.
    Grazie e a presto.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristiana e benvenuta! Sono contento che nel mio blog hai trovato delle ricette interessanti. Se le mie proposte sono utili a qualcuno, io ne sono felicissimo! A presto

      Elimina
  8. Mio caro Andrea , come ci si impigrisce in questa cappa di caldo terribile, senza poi che il nostro appetito venga meno...
    L'idea della spigola come l'hai presentata tu, pur non essendo una grande amante del pesce , è ottima e mi da la spinta per imitarti...
    Bene! Buon appetito domenicale e un abbraccio forte forte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nella, questo caldo toglie completamente le forze e la voglia di fare! Se non ami troppo il pesce, questa soluzione, nella sua semplicità, lo rende molto delicato ed appetitoso. Un abbraccio carissimo

      Elimina
  9. Adoro il pesce e questi filetti di spigola sono attimi nella loro semplicità.
    Oggi piove e così spero che questa cappa africana che non ci fa respirare se ne vada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Barbara, semplici ma molto buoni! Finalmente il caldo comincia lentamente a mollare la presa; è stata un'estate terribile!

      Elimina
  10. sai che quasi quasi mi stavo perdendo questa ricetta??
    Al mio gnomolo piace molto il pesce, e credo proprio che questa ricettina possa stuzzicarlo particolarmente .... si perchè per praticità o per mancanz adi fantasia a volte...o più semplicemente per andare sul sicuro... la maggior parte delle volte glie lo presento con una lieve panatura di mais al forno....ma questa ricettina semplice e arricchita dalla tua salsetta credo proprio lo conquisterà.
    Grazie caro Andrea!

    RispondiElimina