venerdì 22 maggio 2015

Risotto con vongole e crema di patate

Non c'è niente da fare, avendo fatto per tanti anni il ricercatore, la voglia di sperimentare qualcosa riaffiora inevitabilmente.
Tempo fa ho visto in TV una ricetta dello chef Antonino Cannavacciuolo, ma non ho avuto il tempo di prendere nota degli ingredienti né del procedimento usato. Vado così a memoria, sperimentando a modo mio un piatto nuovo a base di riso, vongole e crema di patate.

La ricetta è per 2 persone.

1 - Per prima cosa prendo dal pescivendolo 600 g di vongole fresche, metà vongole veraci e metà lupini, cioè i molluschi più piccoli, senza le 'antenne', che sono anche più saporiti.
Le pulisco bene tenendole un paio d'ore in acqua e sale grosso; le sciacquo poi ripetutamente in acqua corrente e le metto al fuoco in un tegame coperto per farle aprire.
Dopo 2 o 3 minuti, quando si sono aperte, recupero l'acqua del fondo filtrandola in un colino su cui avrò disposto qualche quadratino di garza sterile. Tolgo i molluschi dalle valve e li tengo da parte in un piatto, lasciando qualche vongola intera che useremo per guarnizione.

2 - Vado quindi a preparare la crema di patate.
Serve: 1 piccola cipolla (o uno scalogno), 1 patata, 2-3 foglie di salvia e un po' di brodo di pesce (io brodo vegetale).
Mettere a rosolare in un poco d'olio una piccola cipolla rossa di Tropea tagliata finemente al coltello (ma si può usare anche uno scalogno).
Quando la cipolla comincia ad ammorbidirsi aggiungere una patata sbucciata e tagliata a cubetti piccolini ed un paio di foglie di salvia tritate.



Cuocere per qualche minuto a fuoco vivace, quindi aggiungere il brodo, un mestolo per volta. Coprire la padella e cuocere a fuoco medio, girando di tanto in tanto (non c'è bisogno di aggiungere sale o pepe).



Quando le patate si sono ammorbidite, frullare tutto nel bicchiere del minipimer, diluendo e insaporendo il composto con l'acqua filtrata delle vongole, fino ad ottenere una vellutata di patate molto saporita e piuttosto cremosa.

3 - Preparazione della salsa al limone.
In un mortaio schiacciare 2 spicchi di aglio insieme ad una manciata di foglie di prezzemolo tritate grossolanamente, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale, un giro di pepe e 2 cucchiai d'olio evo.



4 - Preparazione del risotto.
Tostare il riso in una pentola asciutta (senza olio né altri liquidi).


Quando i chicchi sono diventati molto caldi (attenzione però a non bruciarli) aggiungere un bicchiere di vino bianco, lasciare sfumare, quindi cominciare ad incorporare un po' per volta il brodo vegetale (sarebbe preferibile quello di pesce), tenuto ben caldo sul fornello.
Mescolare di frequente per evitare che il riso si attacchi sul fondo.
Quando mancano 3 o 4 minuti dal termine della cottura, mantecare aggiungendo a filo un poco d'olio e continuando a girare perché venga incorporato bene.
Aggiungere quindi la crema di patate, le vongole sgusciate ed un pugnetto di foglie di timo, continuando sempre a mescolare.
Quando il riso è cotto, ma ancora al dente, spegnere il fuoco e lasciarlo riposare per un minuto. Il riso deve rimanere 'all'onda', cioè piuttosto morbido e non troppo asciutto.

Versare il risotto nei piatti di portata e spolverare la superficie con altre foglie di timo. Guarnire con qualche vongola intera, distribuendo la salsina al limone sui bordi del piatto.








36 commenti:

  1. questo risotto è davvero molto ma molto invitante !!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Lorita, a vederlo non puoi resistere! :-)

      Elimina
  2. Ciao Andrea,
    adoro i risotti...questo è perfetto!!!! Fai sempre centro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessia! Un risotto così non l'avevo mai fatto, ma il risultato è stato mooolto positivo! Un abbraccio

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ti assicuro che ne vale la pena! :-)

      Elimina
  4. Non c'avrei davvero mai pensato a una crema di patate abbinata alle vongole! ma vedendo il tuo risotto mi viene una fame pazzesca e voglia di farlo adesso!!!! baci e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte certi abbinamenti impensabili risultano vincenti nella pratica, come questo riso con vongole e crema di patate. Provalo e vedrai!

      Elimina
  5. Oddio, ho di nuovo fame.
    Dev'essere DELIZIOSO **

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, caro Miki, insolito ma appetitosissimo!

      Elimina
  6. Molto buono da provare ma a me tocca anche calcolare l'indice glicemico. Il riso meglio usare il basmati magari quello parboiled e le patate per avere IG basso si devono mangiare fredde.
    Ma sai che ti dico, mangerò tiepido :-))
    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Né caldo né freddo, dovrebbe essere buono lo stesso! Un caro saluto

      Elimina
  7. Che bellissima idea, complimenti Andrea, lo Chef sarebbe fiero di te ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Consuelo, devo dire onestamente che, nonostante qualche perplessità iniziale, il risultato è stato molto apprezzato! Baci

      Elimina
  8. Andrea complimenti!
    Non avrei mai pensato di abbinare patate con vongole.. questo piatto di riso e' troppo buono, lo provero'!! Grazie per la condivisione.. :)
    Mi sono aggregata e spero vorrai ricambiare mettendoti tra i miei followers :)
    Un saluto
    That’s amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grace, benvenuta nel mio blog, mi fa piacere averti tra i miei lettori! Vado subito a ricambiare la visita. A presto

      Elimina
  9. Bello cremoso come piace a me, un risotto delizioso, bravo Andrea!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cremoso e pieno di sapori: un risotto insolito ma molto appetitoso! Sono contento che ti piaccia!

      Elimina
  10. Fantasticooooooooooooo!!!!! un'idea stupenda !!! ti copio integralmente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quanto sono contento che questa ricetta 'quasi' inventata ti piaccia! In effetti il piatto ha un deciso sapore di pesce, pur rimanendo molto delicato e profumato! Ciaooo

      Elimina
  11. Sempre all'opera eh Andrea! e sempre ottime ricette. complimenti e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavolta ero in vena di provare cose nuove ed il risultato è stato molto meglio di quanto mi aspettassi ! Un abbraccio

      Elimina
  12. Buonissima questa ricetta, la devo replicare prima possibile, parto subito alla ricerca delle vongole fresche :-D Ciao e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Grazia! Con le vongole fresche sicuramente si ottengono risultati migliori. Buona serata

      Elimina
  13. Un abbinamento supergustoso, ho già l'acquolina in bocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un abbinamento insolito, ma molto gustoso! Un abbraccio

      Elimina
  14. Un piatto da sogno ...sei geniale e bravissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia, è proprio un bel piatto!

      Elimina
  15. Quanto mi piace "sperimentare" in cucina!!
    Il tuo accostamento è molto interessante, mi piace molto!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando comincio a fare qualcosa di nuovo non sono mai sicuro di indovinare, ma alla fine i risultati sono sempre migliori di quanto potessi immaginare! :-)

      Elimina
  16. ... se uno non sperimentasse si fermerebbe all'abc... Non so in che campo tu sei stato ricercatore, ma mio marito lo è stato tanti anni in un dipartimento di ingegneria elettronica... per fortuna siamo andati avanti! Buonissimo questo risotto, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono agronomo e ho fatto ricerche nel campo forestale. Hai ragione, senza la ricerca non si va da nessuna parte! E questo vale anche in cucina! Un carissimo abbraccio

      Elimina
  17. Che dire? Che è una squisitezza e un attentato ai miei propositi di dieta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente, di fronte a certi piatti è difficile resistere! Baci

      Elimina
  18. Questo piatto è veramente squisito, ho letto la preparazione "passo, passo" e poi la foto finale assolutamente convincente! Lo voglio assolutamente provare! Grazie mille per la ricetta molto originale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la ricetta è abbastanza originale ed insolita ma molto gustosa! Baci baci

      Elimina